[Roma]

Roma

A vedette tanto fiera
Non j’a faccio… Non ragiono…
Posso usci’ co’ te ‘na sera?
– Daje Bestia, statte bòno!

A vedette così “tanta”
Me vie’ voja de toccatte
Co’ ‘na donna così sfranta
Le carezze nun so’ adatte

A vedette poi de notte
Sempre ‘n mezzo alle mignotte
Piagni lacrime interotte
Quanno prendono le botte

Ma ‘a matina te darei
Un bacetto lì sur collo
Più vicino te starei…
– Cazzo Bestia, sei ‘n accollo!

Certe vorte t’arzi male
Torni tardi, mezza sbronza
Lanci baci pe’ ‘r viale
In realtà sei ‘na gran stronza!

T’hanno reso inferocita
Tra cantieri e ministeri
Sei nervosa e indispettita
Sola e in cerca de piaceri

T’ha assordato ‘sto rumore
Sei ‘nsensibile ar dolore
E faresti un grosso errore
Se chiudessi a chiave er còre

Te cerco e non te incontro
Vivi dentro la mia testa…
Non c’è storia né confronto
Solo te me manni “in bestia”

Tu non sei de chi te vòle
De chi dice – Roma è nostra!
Chi te parla co’ ‘e pistole
Er disprezzo te dimostra

Tu non sei de chi te tratta
Come un posto ben preciso
Sei sfuggente come ‘A gatta
Che va e viene senza avviso

Me trasformi in animale
Quanno fai l’indifferente
Madre, Amante o Capitale
Sei ‘no Stato della Mente


Condiviti questa notizia su:
avatar Er Bestia (39 Pubblicazioni)

VE DICO 'NA COSA CHE NUN È SEGRETA: / 'NA VORTA C'AVEVO ER RAP COME META / MO CHE DE RAPPER È PIENO ER PIANETA / ME SENTO 'NA SCHEGGIA A ESSE POETA! / E.B.



10 commenti su “[Roma]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *