N’avecce paura

N’avecce paura der grigio che ‘ndosso
M’hanno bevuto ma so’ ancora vivo
Er còre me scoppia e n’è ‘n paradosso
Se ‘a notte te vojo e ‘r giorno te scrivo

N’avecce paura se so’ ‘na bestiaccia
Se pure dar gabbio arzo er vocione
Se solo potessi guardamme mo ‘n faccia
Vedresti che vivo de fòco e passione

N’avecce paura de ciò che ho passato
N’avecce paura de quello che ho fatto
Sì, ho sbajato… ma n’ho mai ammazzato
So’ stato istintivo, cercavo riscatto

N’avecce paura de quanto me manca
N’avecce paura de quanno esco fòri
Questa è ‘n’attesa che logora e stanca
Ma presto veranno giorni migliori

N’avecce paura dei giorni trascorsi
Lontana dar petto e dall’occhi mia
In tutto ‘sto tempo ho sciorto i rimorsi
E ho messo da parte la nostargia

N’avecce paura, adesso ho capito:
“Strignilo forte chi te sta accanto!”
Dar tempo che vola so’ stato avvertito:
“Ricorda, la vita… è una soltanto!”

MG_7425-e1346143060586

avatar Er Bestia (37 Pubblicazioni)

VE DICO 'NA COSA CHE NUN È SEGRETA: / 'NA VORTA C'AVEVO ER RAP COME META / MO CHE DE RAPPER È PIENO ER PIANETA / ME SENTO 'NA SCHEGGIA A ESSE POETA! / E.B.



61 commenti su “N’avecce paura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.