[Noi]

Non avevo dove andare.
Ero piccolo e confuso.
Si aggirava solo il male
dietro me. Ed era nudo.

Mi costrinsero a ingoiare
la mia infanzia. Ho bevuto.
Imparando a soffocare
divorai quel pasto crudo.

Non avevo dove andare
e vagavo. Disilluso.
Un bambino da buttare
nella notte. Nel dirupo.

Oggi volo in riva al mare.
Sento ‘l sole contro ‘l muso.
Ogni raggio suo è un collare
che mi sbatte. Mi fa muto.

Vedo bimbi che a giocare
son felici. E sono escluso.
Maledetto poi m’appare
un pensiero oscuro. Impuro.

Me ne vado. Lascio stare.
Noi bambini siamo un muro
che con poco puoi spezzare.
E per sempre. Te lo giuro.

Noi


Condiviti questa notizia su:
avatar Er Farco (19 Pubblicazioni)

Labile. Instabile. Fragile.



12 commenti su “[Noi]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *