[Er Dolore]

[foto di Erik Bergrin]

[foto di Erik Bergrin]

Er Dolore che ora sento,
come un debole lamento,
me ritorna sempre ‘ndietro.
Gira a vòto dentro ar vetro.

Er Dolore è personale.
Come un fragile animale
che ‘n silenzio vò soffri’…
E non je resta che mori’…

Er Dolore rassomiglia
a un interno de bottiglia.
Anche tu potrai vedello
ma so’ io che dovrò berlo.


Condiviti questa notizia su:
avatar Er Farco (19 Pubblicazioni)

Labile. Instabile. Fragile.



12 commenti su “[Er Dolore]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *