[Casa popolare]

Casa Popolare

C’è una casa popolare,
è il mio cuore che ci vive.
L’ho voluta un po’ arredare
di passioni distruttive.

Non ho mai veduto il mare,
le sue onde successive
e ho cercato di cambiare
le mie forze repressive.

È una casa popolare
con strutture narrative.
È un terrore abbandonare
le pareti, sponde e rive.

Son venuti poi a sfrattare
quel mio cuore che ora scrive
queste rime sorde e amare
che d’amor ormai son prive.

Addio, casa popolare.
C’ho sbattuto le gengive.
La mia voce già scompare
dalle nostre comitive.


Condiviti questa notizia su:
avatar Er Farco (19 Pubblicazioni)

Labile. Instabile. Fragile.



6 commenti su “[Casa popolare]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *