[Stamme a senti’]

Stamme a senti'

Nun me fermo, parli invano
Nun capisco l’italiano
Mentre dici “Vacce piano”
Facce rime bombe a mano

Facce attenzione ai quaquaraquà
Sentili bene i loro commenti
So’ come i consigli che te darà
Er poro dentista senza li denti

Occhio ai discorsi compromettenti
Valuta bene proposte indecenti
Alla coscienza fai n’intervista
Delle emozioni diventa turista

Occhio alla penna, nun te la perde
È pieno de amici, è pieno de merde
Cercate una che n’è solo bella
Nun esse schiavo de questa o de quella

Essi sicuro ma nun te monta’
Dije che all’angolo nun ce vòi sta’
Daje ‘n montante de ‘ntelligenza
Spaccaje er muso co’ l’indifferenza

Imparate a vive, segui le regole
Imparate a vive, solo pe’ infrangerle
Ascolta i consiji de chi te vò bene
Fa’ come te pare si te conviene

Stai co’ la gente che è mejo de te
Nun lo scansa’ chi è peggio de te
So’ punti de vista e vorrei vede’
Esprimite sempre e spiega il perché

Mettite ‘n testa de guadagna’ sordi
Ma nun la perde la testa pe’ i sordi
Che pe’ fa’ i sordi capace te scordi
De cose più belle e le mano te mordi

Queste non sono lezioni de vita
È solo er sapore de com’è condita
La vita te ‘nsegna de come co’ ‘n dito
Diventi ‘n tacchino dar culo farcito


Condiviti questa notizia su:
avatar Er Pinto (51 Pubblicazioni)



13 commenti su “[Stamme a senti’]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *