[T’aricordi #2]

T’aricordi de quann’eri un fiume ‘n piena
de parole straripanti, de passione?
Adesso, compensando, me fai pena.
Sei diverso. Stai cambiando. C’hai ragione.

È la nebbia della mente che te frena,
t’avvelena mentre cadi in confusione.
E te strega quella solita sirena…
Paranoia. Male oscuro. Depressione.

Nun sta’ così piegato co’ la schiena!
Ormai sei abituato a ‘sta prigione…
Ma ‘n vedi che respiri a malapena?

Ner còre hai custodito ‘n aquilone…?
T’aricordi quanno hai sciorto la catena?
No che ‘n te ricordi… era ‘n’illusione.

T'aricordi


Condiviti questa notizia su:
avatar Inumi Laconico (33 Pubblicazioni)



27 commenti su “[T’aricordi #2]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *