[Tu ed Io]

Tu e Io

Di stelle solo una, lassù come una spia.
Complice la luna, che vive in un dipinto.
Qualcosa le accomuna, la notte e l’alchimia.
“Sei proprio la mia dea, sei come un labirinto.”

Mi sfiori con le dita e sento in un momento
che tutta la mia pelle m’è scivolata via.
Annego nei tuoi occhi, senza alcun lamento.
“Sei bella come i versi di ogni tua poesia.”

Se fossi un pianoforte, sarei la sinfonia.
Vorrei che su di noi soffiasse solo il vento.
T’osservo e poi ti chiedo, un poco d’ironia:
“Leggi le mie rime?!?” “Sì, e sei un portento!”

In questa dolce guerra condotta dall’istinto
s’insinua nel silenzio una goccia d’euforia.
Se fossimo sul campo avresti già stravinto
e mi vedresti nuda, tu Dio ed io Eresia.

Son sempre le tue mani a guidar la fantasia.
Se fossi una parola saresti tu l’accento,
daresti nuova luce a questa mia grafia
che trema quando esprime questo sentimento.

Mi stringi e mi sussurri “Da adesso sarai mia!”
Tu e la tua dolcezza prendete il sopravvento.
Vibro come il suono in questa melodia…
“Dammi altri baci, ancora, e altri cento!”

Trema anche la luna che è già color argento
e illumina gli sguardi giù in periferia.
Stesi su un tappeto di erba e smarrimento
lasciamo che l’Amore diriga la regia.


Condiviti questa notizia su:
avatar Marta der Terzo Lotto (25 Pubblicazioni)

Mi chiamo Marta e vengo dal Terzo Lotto, quartiere Trullo. Amo le nuvole, la natura e la letteratura. Ho iniziato a scrivere sotto la spinta dell’innamoramento. Per me la poesia, le parole, le canzoni sono tutte articolazioni e organi dell’Amore, senza le quali non potrebbe muoversi né respirare.



9 commenti su “[Tu ed Io]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *