[Via]

[Via]

Du’ anni che ‘n ce sei.
Eccerto, è colpa mia…
Te penso e nun vorrei…
Aspetto che vai via.

Via da ‘sti pensieri
che affogano la vita
che mòre volentieri…
È ‘n pezzo che è finita.

Via dalla mia stanza
che odora, ancora odora…
de te che ‘n lontananza
me pensi, forse, ora…

Me pensi? Ma de che!
Stai co’ ‘na certa Sara…
Ma è bella come me?
De ‘na bellezza rara?

Eh sarà bella sì…
Ma nun ce l’ho co’ lei.
In fondo se finì
fu pe’ gli errori miei.

Più vorte te l’ho chiesto:
vattene se puoi…
Me resta solo questo:
ricordi, miei, de noi.

Via dalla mia testa!
Te prego, damme pace…
Sei come ‘na tempesta
che uccide mentre tace.


Condiviti questa notizia su:
avatar Marta der Terzo Lotto (25 Pubblicazioni)

Mi chiamo Marta e vengo dal Terzo Lotto, quartiere Trullo. Amo le nuvole, la natura e la letteratura. Ho iniziato a scrivere sotto la spinta dell'innamoramento. Per me la poesia, le parole, le canzoni sono tutte articolazioni e organi dell'Amore, senza le quali non potrebbe muoversi né respirare.



3 commenti su “[Via]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *