[Foje d’Autunno]

Sto lungo, disteso,
sospeso pe’ l’aria.
Lei, ninfa, m’ha preso,
e ‘r monno mo varia.

So’ attimi eterni,
sorrisi rubati.
Scoperti so’ i nervi
de sbaji passati.

Ma er brivido è lesto,
non chiede ‘r permesso,
te ‘ncendia e fa presto.
Chi l’ha mai represso?

Quanno ha sfiammato
la colpa rimane.
Er monno educato
ce giudica male.

Sinceri so’ i baci,
parole e poi sguardi.
Te fisso e tu taci,
diversi traguardi.

Ormai è già “passato”…
Non è ‘l nostro turno.
I baci che ho dato
so’ foje d’autunno.

So’ foje leggere
sospese dar vento
che pallide e fiere
s’arendono ar tempo.

[Er Caino – Ottavo Poeta #1]

ff


Condiviti questa notizia su:
avatar Ottavo Poeta (48 Pubblicazioni)

L’Ottavo Poeta viene scelto tra coloro che inviano i loro testi alla mail ottavo.poeta@poetidertrullo.it e viene pubblicato e diffuso sulle nostre piattaforme. Poeta a rotazione, fa parte del nostro gruppo per un breve periodo per poi lasciare spazio agli altri aspiranti.



19 commenti su “[Foje d’Autunno]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *