ROMA – di ‘A capellone

È popo ‘na bella ciaciona
cor sole dritto ‘n fronte.
Je piace er vino e magná bene
ma smezza sempre er conto
che sa che je conviene.

C’ha lunghi ricci biondi
che er vento je accarezza
e quanno piove e se fracica
je cola tutto er trucco e ‘n po’ s’encazza.

Su ‘n fianco c’ha Trastevere
su ‘n seno er cuppolone
e quanno ha tanticchia sete
s’abbevera ar nasone
a lato d’a strada.

E gira co’ mezzi da ‘n par d’anni
che ha sfonnato ‘r motorello
planando su ‘na bbuca
dai pizzi der Tufello.

Quanno ride se sganascia
e quanno piagne è ‘na traggedia
e canta bbene anche se mpó urla
ma du spicci e ‘n bacio li rimedia.

[‘A Capellona – Ottavo Poeta #43]

OttavoPoetaRoma

avatar Poeti der Trullo (85 Pubblicazioni)

I Poeti der Trullo sono un gruppo di sette ragazzi del quartiere Trullo, alla periferia di Roma. Un movimento che parte dalla periferia e si diffonde e si espande attraverso la rete. Una mentalità metroromantica, con una forte componente urbana.



26 commenti su “ROMA – di ‘A capellone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.