[Quella pioggia a Gennaio]

Quella pioggia a Gennaio
che raffredda il tuo viso,
un pensiero un po’ stinto
che ti smorza un sorriso

L’odore bagnato
di vecchi ricordi
chiassosi, ormai sordi
di un mite passato

Appendice rinata
di un sentimento ora esausto
che fugge, nefasto
come un’auto pirata

Mentre resta assopito
un sospiro di speme
che fragile, geme
avendo capito

Che puoi vivere sola
che son io fatto male,
che tu sei sincera
mentre io cerebrale

Per capire il tuo sguardo
quando balli o ti svesti,
quando poi non ascolti
se ti dico bugiardo

Che non sono da solo,
ma tra libri ed amici
ed occhiate fugaci
un po’ mi consolo

In balia della pioggia
che batte più forte
mentre cerco, deciso
il tuo smorzato sorriso


Condiviti questa notizia su:
avatar Poeti der Trullo (16 Pubblicazioni)

I Poeti der Trullo sono un gruppo di sette ragazzi del quartiere Trullo, alla periferia di Roma. Un movimento che parte dalla periferia e si diffonde e si espande attraverso la rete. Una mentalità metroromantica, con una forte componente urbana.



2 commenti su “[Quella pioggia a Gennaio]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *