[La Ballata del Carceriere]

Dario - Brad - Stefoni

Sentirai un grido in fondo al miglio,
sentirai gridare forte…
Sentirai un urlo in fondo al miglio,
picchierai forte il tuo bastone.

Mamma diceva: trovati un posto fisso.
Diceva: sistemati adesso,
che domani non ci sarà più posto.

Il posto fisso lo trovai
a San Vittore lavorai,
ci presi gusto e appetito
fra le celle come secondino.

Sentirmi capo e padrone
era come guarigione
per quel malato essere mio,
vigliacco rude e traditore.

Sentirai un grido in fondo al miglio, sentirai gridare forte…
Sentirai un urlo in fondo al miglio, picchierai forte il tuo bastone.

Provai fervore a spaccar l’anima ai condannati
sotto la vile mano mia, per sbaglio, ritrovati.

Solo che un recluso di anima ne ha poca,
mi limitai a romper la sua nuca.

Agitai il bastone con veemenza e decisione
finché rosso diventò ogni mio bottone.

Se uccidere gratis tu vuoi
il secondino di mestiere dovrai imparare.
Così vicino alla gabbia lavorerai,
ma lontano dalla legge tu sarai.

[Dario Brad Stefoni – Ottavo Poeta #2]


Condiviti questa notizia su:
avatar Ottavo Poeta (48 Pubblicazioni)

L’Ottavo Poeta viene scelto tra coloro che inviano i loro testi alla mail ottavo.poeta@poetidertrullo.it e viene pubblicato e diffuso sulle nostre piattaforme. Poeta a rotazione, fa parte del nostro gruppo per un breve periodo per poi lasciare spazio agli altri aspiranti.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *