[Ar nipote mio]

564411_521264681233392_1122599983_n

Dio t’aringrazzio che m’hai fatto nonno
di un picchio così bello e tanto caro
che c’ha addorcito quer che c’è d’amaro
dentro ‘sta bboja vita immezzo ar monno.

È un passerotto, un fico bello e bionno,
eppuro è già ‘na specie de corsaro
pe’ via che c’ha abbordati paro paro,
rubbannoce er còre fino in fonno.

Bello de nonno: fatte grande e forte!
Proseguita ‘sto sangue e facce un’arte
condìta de bontà e bona sorte.

E quanno nonno va dall’altra parte
rivorgeje un pensiero tante vorte
dentro le stelle ormai ‘ndo’ sta in disparte.

[Remo – Ottavo Poeta #6]


Condiviti questa notizia su:
avatar Ottavo Poeta (48 Pubblicazioni)

L'Ottavo Poeta viene scelto tra coloro che inviano i loro testi alla mail ottavo.poeta@poetidertrullo.it e viene pubblicato e diffuso sulle nostre piattaforme. Poeta a rotazione, fa parte del nostro gruppo per un breve periodo per poi lasciare spazio agli altri aspiranti.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *