Finché nun moro – di Massimiliano Rossi

Su la strada de la vita porto ‘n sacco
che pesa e me procura quarche acciacco
ma ce l’ho sempre appresso Sant’Iddio
perché po’ servì a te che sei mi’ fjo

Drento c’è er coraggio de affronta’ ‘sta vita
er m’ama o nun m’ama de ‘na Margherita
er giudizzio pe’ distingue bene e male
e la paura verzo er vizzio abbituale

La gentilezza nei confronti della donna
l’amore che se deve a Nonno e Nonna
er rispetto de te pe’ n’ anna’ a fonno
e pe’ tu madre che t’ha messo ar monno

De vaffanculo poi ce n’ho infiniti
da dedica’ a li stronzi e ai rifarditi
a chi te porta sulla strada brutta
a chi te pja per culo e a chi te sfrutta

Questi so’ i pesi che me porto appresso
ma all’età tua se sa ‘gni padre è un fesso
e puro se tu nun ne vòi fa’ tesoro
li porteró pe’ te finché nun moro

Massimiliano Rossi

avatar Poeti der Trullo (84 Pubblicazioni)

I Poeti der Trullo sono un gruppo di sette ragazzi del quartiere Trullo, alla periferia di Roma. Un movimento che parte dalla periferia e si diffonde e si espande attraverso la rete. Una mentalità metroromantica, con una forte componente urbana.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.